Adesione a ReCoSol – Rete dei Comuni Solidali

 

 

 

 

 

Abbiamo deciso di aderire a ReCoSol – Rete dei Comuni Solidali.

Recosol è stata fondata presso il comune di Pinerolo (To) il 14 novembre del 2003 con i primi cento Comuni aderenti. Nasce per dare gambe concrete a progetti di solidarietà internazionale. Una “cooperazione” che non sia fine a se stessa, lontana dal nostro quotidiano, ma sia strettamente legata e sappia guardare ai “nostri consumi”, ai “nostri stili di vita”, ai “nostri sprechi”. La Rete nasce anche per sfatare un altro luogo comune: per promuovere cooperazione non occorre avere grandi cifre a disposizione ed uffici e personale a tempo pieno.

Il Villaggio di Esteban ha deciso di aderire alla Rete, per sostenere la cooperazione e la solidarietà. Per promuovere temi quali pace, ambiente, diritti civili, immigrazione. Perché c’è tanto da fare e noi ci saremo!

 

2 progetti X 1 biglietto

La compagnia teatrale Live in “Il tè delle tre”.
Spettacolo teatrale liberamente tratto dall’opera in tre atti “Psyco Ladies” dell’autrice Anna Beltrame.
Uno spettacolo, due progetti: il ricavato della serata sarà devoluto alle attività della Cooperativa Sociale Il Villaggio di Esteban e al Progetto Mediterranea – Saving Humans.

info: 3420652844 - https://it-it.facebook.com/events/251386652199623/

Locandina

 

Premio Zaccaria Tartarone 2018

III Edizione del Premio giornalistico “Zaccaria Tartarone”, ideato dalla nostra testata periodica “PaperBoy”. Quest’anno ospite e premiato sarà Riccardo Cucchi, storica voce di “Tutto il calcio minuto per minuto”, celebre trasmissione sportiva di RadioRai. Appuntamento il 5 novembre, alle ore 17.30, presso il Mondadori Book Store di Salerno.

Inaugurato il Gruppo Appartamento “La tana di Dimitri”

Il gruppo appartamento, dedicato a persone adulte con disagio mentale, è un servizio previsto dal regolamento di attuazione delle Legge Regionale sulla Dignità Sociale, nell’area di intervento della salute mentale. È un servizio residenziale a carattere familiare per persone uscite dal circuito terapeutico – riabilitativo psichiatrico, che non necessitano di assistenza sanitaria continuativa e che optano per una scelta di convivenza, nel contesto di una soluzione abitativa autonoma.

Il taglio del nastro

Il gruppo appartamento, infatti, permette agli ospiti di dare forma alle capacità proprie di autogestirsi in tutti gli aspetti della vita. Pur prevedendo l’impiego di operatori, infatti, questi non sono presenti per le intere ventiquattro ore, ma solo per alcune ore della giornata. Ciò permette agli ospiti di avere sì un supporto in caso di necessità ma anche di autogestirsi completamente per il resto della giornata.

Come detto sopra, infatti, lo scopo primario di questa tipologia di appartamento è di accompagnare chi ha alle spalle un percorso di accoglienza in una struttura residenziale più intensiva a riappropriarsi della propria esistenza a partire, proprio, dagli aspetti più semplici della quotidianità, fino ad arrivare a quelli più pregnanti.

All’inaugurazione hanno preso parte il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Salerno Nino Savastano, il Direttore di Settore Rosario Caliulo.